Corso di pratica musicale nella scuola primaria

     

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, seguendo una linea di azione più che ventennale, ha in questi ultimi anni avviato iniziative e attività di potenziamento, di rilancio e di valorizzazione della pratica musicale nelle scuole di ogni ordine e grado attraverso corsi di formazione in servizio per i docenti e attività di ricerca; azione in favore della sempre più ampia diffusione di tale disciplina della quale si riconosce la fondamentale valenza educativa e formativa.

Le indicazioni nazionali sottolineano il rapporto forte fra la pratica della musica e la sua fruizione. Il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica, presieduto dal Prof. Luigi Berlinguer, ha sostenuto e promosso a suo tempo l’emanazione del D.M. 8/2011 nella prospettiva del graduale inserimento della pratica musicale nel curricolo di base di tutti gli studenti ed ha sostenuto un’intensa attività di promozione delle attività musicali nelle scuole.

Nel giugno 2013 la nostra scuola ha presentato la scheda di autocandidatura per l’individuazione delle Istituzioni scolastiche con progetti musicali ai sensi del D.M. 8/2011 e, fortunatamente, per gli aa.ss. 2014/15 – 2015/16, è stata autorizzata dall’U.S.R. per il Molise all’attuazione del Progetto sperimentale.

In particolare il progetto intende sviluppare le seguenti tematiche: pratica vocale e corale; musica e movimento; ascolto; attività ritmica; pratica strumentale, individuando in ogni classe le modalità più idonee per il potenziamento della competenza musicale, al fine di elaborare un percorso verticale di apprendimento pratico della musica, riproponibile da tutti i docenti in possesso di una minima alfabetizzazione musicale preesistente o acquisita in itinere attraverso attività laboratoriali aventi quindi anche carattere formativo di aggiornamento per il personale docente.

Disposizioni ingresso principale
Dal 24/09/2018 l’ingresso principale in via Friuli Venezia Giulia
è RISERVATO ESCLUSIVAMENTE alle autovetture:
  • dei docenti e del personale, amministrativo tecnico e ausiliario
  • dei genitori di alunni in situazione di Handicap
  • al pulmino per il trasporto scolastico
L’accesso secondario sito in viale San Giovanni
è aperto a tutta l’utenza.
Si chiede a tutti di osservare quanto disposto
in considerazione della prioritaria sicurezza dei minori.